Loading...

Anello di fidanzamento: di quale materiale sceglierlo?

anello-di-fidanzamento-sempliceLa tradizione vuole che l’anello di fidanzamento sia regalato alla sposa come pegno per la promessa di matrimonio. Esso di solito deve avvenire entro un anno dalla data in cui si è celebrato il fidanzamento ufficiale.

Per questo giorno molto importante nella vita della coppia, il più delle volte viene allestita una vera e propria festa con parenti ed amici più stretti che festeggiano tutti insieme l’inizio di un percorso che condurrà al matrimonio.

Molta attenzione deve essere rivolta alla scelta dell’anello da donare alla futura sposa cercando di scegliere un gioiello molto prezioso, naturalmente proporzionato alle proprie disponibilità economiche.

Anticamente l’anello di fidanzamento era estremamente classico: un diamante, più o meno grande,  incastonato su una base di oro bianco.

Naturalmente il diamante determinava il prezzo del gioiello, quindi era doveroso cercare di sceglierlo di una grandezza tale da destare invidia nelle amiche della sposa.

L’anello d fidanzamento era realizzato in oro bianco perché doveva distinguersi, per colore, da quello giallo usato categoricamente solo per le fedi nuziali.

Oggi le regole sono cambiate e gli anelli di fidanzamento sono lavorati con qualsiasi materiale: dall’oro bianco a quello giallo, dal platino all’acciaio.

Oro bianco

Come abbiamo già detto, l’oro bianco è il più classico dei materiali con cui viene realizzato un anello di fidanzamento. Ma ciò che determina la differenza, con quelli piuttosto datati, è la forma. Se prima la costruzione di questo gioiello si indirizzava su una forma classica con un solitario incastonato in rilievo, adesso le forme sono decisamente più moderne e particolari.

C’è chi preferisce ancora la linea classica, ma se si desidera una linea diversa numerose sono le proposte offerte dai gioiellieri. Le forme sono davvero molto particolari e originali, con o senza aggiunta di pietre preziose.

Di platino

Se volete esagerare nella spesa, il platino è il materiale più pregiato in assoluto. Apparentemente simile all’oro bianco, il platino è un metallo che non cambia le sue caratteristiche nel tempo rimanendo lucido e brillante anche con il passare degli anni.

Con questa scelta assicurerete alla vostra fidanzata di possedere un gioiello prezioso che mantiene inalterato il suo valore nel tempo, a differenza dell’oro che subisce variazioni di prezzo e svalutazioni consistenti.

Di più materiali

Le ultime realizzazioni di anelli di fidanzamento vogliono il gioiello realizzato con più materiali. Molto in voga, negli ultimi anni, l’oro rosa, che, unito a quello bianco, da vita a degli anelli veramente bellissimi ed originali.

Decisamente molto eleganti e raffinati, molti sono i modelli da poter visionare presso tutti i migliori gioiellieri.

In acciaio

Molto moderno, l’acciaio, sta prendendo sempre più piede tra i materiali scelti per un anello di fidanzamento. Rivolto soprattutto ad una clientela più giovane, questo materiale viene lavorato in tantissimi modi: lucido, satinato e con aggiunta di svariate pietre preziose.

Se amate la novità e l’allegria, questa soluzione farà al caso vostro.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Chenozze.com è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons