Loading...

Anello di fidanzamento: su quale dito metterlo?

anello fidanzamentoL’anello di fidanzamento è diventato ormai tradizione dalle nostre parti, dopo che è stato importato, ed è il caso di sottolinearlo, dalla cultura statunitense. Non che non esistesse una piccola fedina di fidanzamento prima, ma la mania di abbinare alla richiesta di matrimonio un anello da svariate migliaia di euro è qualcosa che non ci apparteneva e che oggi è entrato invece, prepotentemente, nella nostra cultura.

Per questo motivo più di qualcuno potrebbe avere dei dubbi per quanto riguarda il galateo collegato a questo tipo di anello: su quale dito va messo? E perché?

Vediamolo insieme.

A sinistra, sull’anulare

La tradizione in realtà risale al tempo dei romani e indica come dito giusto per indossare la fede di promessa o comunque l’anello di fidanzamento l’anulare sinistro, ovvero il quarto dito della mano sinistra.

Questo perché, secondo una vecchia tradizione di anatomia (smentita poi dalla scienza) per quel dito passava quella che i romani chiamavano la vena amoris, ovvero una vena che arrivava direttamente al cuore.

Successivamente questo anello sarà sostituito dalla fede nuziale.

Si può mettere su un altro dito?

Sta ovviamente a noi scegliere se andare contro la tradizione oppure no, anche se ovviamente trattandosi di qualcosa di estremamente personale, o meglio, di qualcosa che riguarda esclusivamente le volontà nostre e del nostro futuro marito, possiamo scegliere poi di metterlo dove riteniamo più consono.

Non c’è ovviamente alcun tipo di regola scritta che ci impegni a scegliere proprio l’anulare sinistro per inserire l’anello da fidanzamento.

Gli anelli per l’uomo

Lo stesso vale ovviamente per l’anello da fidanzamento per l’uomo, la cosiddetta fedina in argento che un tempo era molto popolare tra i giovani fidanzati. Anche gli uomini devono indossare questo tipo di anello sull’anulare sinistro, a patto che ovviamente vogliano ossequiare quella che è la tradizione per questo tipo di ritualità.

Anche in questo caso però vale l’avvertenza che vi abbiamo proposto poco fa: nessuno vi vieta di indossare questo tipo di anello dove volete, consci però di andare contro ad una tradizione che va avanti da più di 2.000 anni, almeno nel nostro paese.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Chenozze.com è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons