Loading...

Come organizzare un Matrimonio economico: i nostri consigli

riso matrimonioIl matrimonio è in genere una cerimonia estremamente costosa, che serve però più che per celebrare l’amore dei due novelli sposini, come dimostrazione di capacità economica da parte delle famiglie che lo stanno organizzando.

Sia chi non può che chi non vuole permetterselo, però, può pensare di organizzare un matrimonio low-cost, dove al centro della cerimonia non ci sia lo sfarzo, ma piuttosto l’amore della coppia appena nata, senza ovviamente però trattare i nostri ospiti con sufficienza.

Vediamo insieme qualche consiglio per organizzare un matrimonio low-cost.

Gli invitati

Innanzitutto ci si dovrebbe allontanare un po’ dalle tradizioni, come quella tutta italiana di creare una lista invitati chilometrica, dove anche persone che non vediamo e sentiamo da anni figurano.

Non serve tagliare sulle persone importanti, ma il cugino della sorella del nostro migliore amico può rimanere a casa senza alcun tipo di imbarazzo.

Ricordate che la festa è soltanto vostra e non dovrete rendere conto proprio a nessuno.

Ricevimento: agriturismo in e passa la paura

Ci sono tantissime strutture nel nostro paese che riescono ad offrire un pranzo più che dignitoso a circa 50–60€ a persona. Si tratta della metà di quello che chiedono le location più sfarzose per i matrimoni più pacchiani.

Si possono spendere cifre umane, portare in tavola prodotti del territorio e soprattutto mangiare qualcosa di genuino e autentico, invece che di costosissime e irragionevoli pietanze che rimangono poi sempre sul tavolo.

Nelle grandi città: anche l’apericena

Nelle grandi città, dove si vive un po’ più alla moderna, si può anche preparare qualcosa di estremamente poco tradizionale, che però può soddisfare lo stesso i nostri invitati e soprattutto diventare cornice sicuramente adatta per celebrare il nostro matrimonio.

Va organizzato ovviamente a modo, scegliendo un buffet di qualità e qualche vino di sicura importanza. Si spende meno (per una cosa di qualità basteranno anche 25€ ad invitato) e ci si trova a vivere una cerimonia meno ingessata e più giovane.

L’abito da sposa

L’abito da sposa è qualcosa di estremamente costoso, che in genere è una delle voci di spese principali del matrimonio. Si può risparmiare? Certo che sì. Non vi consiglieremo di acquistare online, magari dalla Cina, il vostro abito, dato che il rischio che correreste sarebbe comunque enorme.

Si può ricorrere al noleggio dell’abito da sposa: spendendo una cifra che è una frazione di quello che avreste speso per comprarlo, potrete scegliere tra tantissimi modelli, anche magari qualcosa che non vi sareste mai potute permettere.

Il risparmio è tanto e no, non è una cosa di cattivo gusto. Di questi tempi ad essere di cattivo gusto è lo spreco, che in tempi di crisi come questo è davvero uno schiaffo alla miseria.

Low-cost è cool e si può fare anche ricorrendo all’affitto dell’abito da sposa.

I fiori

L’ultima voce di spesa da depennare è quella dei fiori. Non c’è davvero il bisogno di tappezzare ogni angolo della chiesa con mazzetti e fiori costosissimi. Basta una piccola decorazione, magari con fiori di campo e il gioco sarà fatto. C’è bisogno di preparare una cornice adeguata e non necessariamente sfarzosa.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Chenozze.com è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons