Loading...

È obbligatorio fare la promessa di matrimonio? Come funziona?

promessa matrimonioIl mondo del matrimonio si arricchisce, di anno in anno, di nuove tradizioni che prima non c’erano, oppure di tradizioni che un tempo c’erano, ma che poi erano state dimenticate. La promessa di matrimonio non si capisce, francamente, se faccia parte della prima o della seconda, anche se ormai quasi tutti si sottopongono a questo rito.

C’è da dire che, chiedendo ai nostri genitori o ai nostri nonni, ci renderemo conto del fatto che di questa tradizione davvero non vi è traccia, e che quindi si tratta di una tradizione relativamente moderna e tutto fuorché obbligatoria.

Per fare festa

Il primo motivo, quello principale per organizzare la promessa di matrimonio, è quello di organizzare una festa aggiuntiva. Questo perché fondamentalmente né nella cultura, né nella religione, né nella legge ci sono dei presupposti che facciano pensare all’obbligatorietà della promessa di matrimonio.

Anzi, nel nostro ordinamento l’impegnarsi a sposarsi è tutelato solo parzialmente dall’ordinamento, che ritiene quella del matrimonio una scelta libera fino all’ultimo istante e non qualcosa che può generare in funzione di promesse fatte prima.

Si tratta dunque di un’occasione per dare party, far conoscere meglio le due famiglie e passare una bella serata, comunque all’insegna del romanticismo e dell’amore.

Tutto però fuorché necessario e/o obbligatorio.

Una festa senza esagerare

Sarebbe importante organizzare una festa senza esagerare, una festa che non trascenda il senso che le è attribuito e che non diventi un’ulteriore circostanza per spendere denaro. Il mondo delle unioni, o meglio, delle celebrazioni delle unioni, ha decisamente esagerato negli ultimi anni con lo sfarzo, e in momenti e congiunture che richiedono invece un po’ di morigeratezza in più, è forse necessario rivedere al ribasso anche le spese per questo tipo di cerimonie.

Non deve assolutamente essere una festa triste, ma al momento stesso non dovrebbe essere un party che superi per sfarzo e spesa magari il matrimonio dei genitori. Un’esagerazione senza alcun tipo di senso, soprattutto per una cerimonia che, torniamo a ripeterlo non è necessaria, né tantomeno obbligatoria.

Coniughiamo la voglia di celebrare con il buon senso, che ultimamente, purtroppo, se ne vede davvero poco quando si parla di matrimoni o promesse di matrimonio.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Chenozze.com è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons