Loading...

Matrimonio all’estero: le problematiche

matrimonio esteroLe agenzie di viaggio non sanno più cosa inventarsi e ora, invece che provare a vendervi soltanto il viaggio di nozze, vogliono provare addirittura a farvi sposare all’estero.

Le offerte di questo tipo aumentano a dismisura, anche se, dopo un primo eccitamento iniziale, dovremmo forse cercare di analizzare la questione nei dettagli fondamentali.

Vediamo insieme quali sono i problemi dello sposarsi all’estero, soprattutto se non se ne ha la necessità.

La trascrizione non è sempre semplice

La trascrizione del matrimonio in Italia potrebbe non sempre essere semplice. Se il paese che avete scelto per sposarvi aderisce alle principali convenzioni in materia, allora potrete ottenere una trascrizione relativamente agevole, semplicemente richiedendola, libretto di famiglia alla mano, o al consolato più vicino a casa vostra (nel caso in cui siate residenti all’estero), oppure presso il vostro Comune di residenza in Italia. Non sono però questi i problemi che dovrebbero farvi evitare quelli che sono i matrimoni all’estero vissuti come se fossero un pre-viaggio di nozze.

Il problema degli invitati

Siete sicuri che sia il caso, laddove non fosse estremamente necessario, di far affrontare al grosso della vostra parentela e dei vostri amici un viaggio, corto o lungo che sia, completamente inutile? Sì, magari la location che avete scelto è straordinaria, magari il posto offre cose uniche (pensiamo ad alcune location come Parigi, oppure le Maldive, e chi più ne ha più ne metta). La verità è che si tratta di viaggi costosi, che magari non tutte le persone che vorrebbero partecipare al vostro matrimonio possono permettersi con un certo agio.

Una cosa da VIP da copertina

La conclusione è sicuramente che il matrimonio “in trasferta”, passateci il termine, è qualcosa che forse si confà più ai VIP che a noi persone comuni. Le offerte potrebbero essere sicuramente interessanti, come potrebbero essere interessanti le location. Chi vuole però un matrimonio con la ”M” maiuscola, farebbe forse più che bene ad orientarsi verso altri tipi di matrimoni.

La scenografia e la storia dopotutto sono in ogni posto d’Italia. Che cosa abbiamo da invidiare agli altri paesi?!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Chenozze.com è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons