Loading...

Matrimonio gay: ora legale anche in Grecia

matrimonio gayMatrimonio e/o unione civile per persone dello stesso sesso sono appena diventati realtà anche in Grecia, lasciando il nostro paese, l’Italia, ormai unica eccezione in una Europa che anche nei paesi più tradizionalisti sembra aver preso una certa strada.

Lo annuncia il governo greco, che ha superato anche le resistenze della Chiesa Ortodossa e che si prepara a discutere la proposta in Parlamento, non senza le barricate della destra più oltranzista.

In Italia invece, almeno per il momento, tutto tace e anche l’ultimo assalto da parte di un nutrito gruppo di parlamentari che superano le differenze di partito sembra essere rimasto inefficace.

Ci si può sposare in UE e poi farlo trascrivere?

Pare di no, dato che la cosa ha scomodato anche Angelino Alfano, ministro degli interni. I sindaci che trascrivono i matrimoni gay contratti all’estero sono passibili di sanzione e la trascrizione è invalida, motivo per il quale chi stava pensando di fare un salto ad Atene per contrarre matrimonio e poi tornare, rimarrà purtroppo deluso.

Unione civile soft?

In Grecia, paese che con noi condivide un certo ossequio, almeno a livello legale, per i valori religiosi, si è scelta una formula che può essere ritenuta una sorta di unione civile soft, dove diritti e doveri tra coniugi sono traslati soltanto in minima parte.

Si tratta della stessa soluzione che si sta pensando per l’Italia, anche se l’empasse al Senato e alla Camera sembra difficile da superare, soprattutto a causa del fatto che lo zoccolo duro che non vuole contraddire la chiesa sembra essere trasversale e piuttosto numeroso.

Mai validi quelli contratti all’estero

Come avevamo accennato prima, i matrimoni omosessuali o le unioni civile contratte all’estero non possono essere considerati in alcun modo validi anche in Italia, motivo per il quale è diventato, soprattutto dopo l’intervento di Alfano, assolutamente inutile andare a visitare paesi esteri nella speranza di riportarsi qualche diritto in Italia.

Dovremo ancora aspettare uno slancio del Parlamento, che per il momento però non sembra arrivare.

L’amore tra coppie dello stesso sesso in Italia non è ancora meritevole di riconoscimento? A prescindere dalla propria fede e dalle proprie idee politiche, bisognerebbe forse fare un passo indietro e guardarsi intorno: anche la Grecia, paese credente come il nostro, ha fatto un passo avanti.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Chenozze.com è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons