Loading...

Matrimonio: la verginità è ancora importante?

verginitàOggi parliamo di un po’ della cultura, dei riti e delle credenze che circondano il matrimonio, superando un po’ quello che è il mero dato civilistico, ma piuttosto concentrandoci su quello che è il sentire, comune e meno comune, che riguarda le donne che si sposano.

La verginità è ancora un valore? Cosa dice la chiesa cattolica? C’è altro da sapere che trascende gli insegnamenti del catechismo? Vediamolo insieme.

I dati parlano chiaro: sempre più rapporti pre-matrimoniali

I dati però sembrano parlare estremamente chiaro: le ragazze e le donne che arriverebbero al matrimonio ancora vergini sembrano essere sempre meno. Che si sia perso il valore di qualcosa che, almeno qualche decennio fa era ritenuto di massima importanza, ovvero l’illibatezza della sposa?

Secondo i sociologi in parte sì: se ne parla sicuramente con più tranquillità e le occasioni per gli incontri sessuali sono sicuramente più frequenti.

Da un lato però c’è anche da fare i conti con un paese dove la tradizione cattolica è ancora piuttosto radicata e dove dunque i costumi da essa imposti sono ancora qualcosa con cui fare necessariamente i conti.

Ci si può sposare in chiesa anche da non vergini

Ci si può sposare ovviamente in chiesa anche se non più vergini e anche se, ad esempio, si sta affrontando una gravidanza. Si tratta di qualcosa che è capitato, capita e continuerà a capitare, senza che questo debba necessariamente degradare l’istituto matrimoniale.

Certo, secondo il Catechismo della Chiesa Cattolica si tratta sicuramente di peccato, ma comunque sanabile e che non ostacola in alcun modo l’unione tra gli sposi.

Sposati anche con un bambino: la chiesa non si oppone

Ultimamente, quando la convivenza è diventata sempre più frequente tra le giovani coppie, ci sono stati molti casi in cui i due sposi siano stati accompagnati all’altare addirittura dai loro figli. Si tratta di un’evenienza che il grosso delle parrocchie accetta di buon grado e che è momento di gioia più che momento di vergogna e pentimento. 

Sì, la verginità è ancora un valore, soprattutto per la Chiesa Cattolica, ma questo non vuol dire che la sua perdita per un atto d’amore sia ancora vista come uno sfacelo che, come qualche decennio fa, si abbatteva sulle famiglie.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Chenozze.com è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons