Loading...

Tutto il galateo per l’anello di fidanzamento

anello fidanzamentoL’anello di fidanzamento è un simbolo che riveste una grandissima importanza nella nostra cultura, e il rito che ne accompagna la consegna è sicuramente altrettanto importante.

Con questa piccola guida vogliamo illustrarvi alcune regole antiche e moderne su come comportarsi al momento che si decide di regalare alla propria fidanzata l’anello di fidanzamento.

Cosa rappresenta l’anello di fidanzamento?

Regalare l’anello di fidanzamento significa impegnarsi a sposare la propria fidanzata entro un termine stabilito da entrambi. In genere il matrimonio avviene nell’anno in cui si è fatto il prezioso dono.

Esso quindi rappresenta l’amore che un uomo prova per la sua donna e quindi l’intenzione di voler rimanere con lei per tutta la vita per proteggerla e sostenerla.

Quale tipo di anello regalare?

Nei tempi antichi, e ancora in uso nelle famiglie nobili e reali, l’anello di fidanzamento era un gioiello di famiglia molto prezioso che veniva tramandato da generazione in generazione.

Questo dono rappresentava, oltre che la promessa di matrimonio, l’accettazione della fidanzata come membro della famiglia dello sposo.

Era quindi un anello di valore sia economico, ma soprattutto morale poiché, con questo dono, anche la famiglia manifestava il consenso al futuro matrimonio.

Oggi, almeno tra le famiglie comuni, si donano anelli acquistati in gioielleria. Ci sono tantissime tipologie di anello di fidanzamento, più o meno care, che fanno il caso delle tasche di tutti.

Il più usato è senza dubbio il solitario. Esso è composto da un diamante incastonato in un anello di oro bianco. La grandezza del diamante è direttamente proporzionale alle disponibilità economiche del futuro marito.

Come donare l’anello di fidanzamento?

Anche qui dobbiamo fare una distinzione di quello che avveniva in passato e quello che invece avviene oggigiorno. Il fidanzamento, e il relativo regalo prezioso, iniziava con un invito a pranzo da parte della famiglia dello sposo e includeva la sposa con i suoi famigliari stretti e, in questa circostanza, veniva donato l’anello al cospetto delle proprie famiglie.

A volte il cerimoniale era ancora più pomposo e, oltre alle famiglie, erano presenti parenti ed amici.

Oggi sempre più coppie decidono di trascorrere questo momento in intimità per vivere da soli questa splendida emozione.

Si sceglie di farlo durante una cena o addirittura durante un weekend molto romantico, preparato per l’occasione e che faccia sentire la fidanzata davvero speciale.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Chenozze.com è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons