Loading...

Viaggio di Nozze in Argentina: organizzazione e burocrazia

argentinaUno dei più bei viaggi di nozze che vi consigliamo di fare è quello che vi porterà in una delle terre più belle del mondo dove la cordialità e il calore della gente renderanno la vostra luna di miele davvero indimenticabile.

Stiamo parlando dell’Argentina, un luogo dove la natura è stata particolarmente benevola regalando zone di una bellezza che lascia senza fiato.

Prima di partire è sempre bene informarsi su alcuni aspetti che caratterizzano il luogo di destinazione. Con questa piccola guida vi daremo alcune piccole notizie affinché possiate affrontare il vostro viaggio di nozze nel modo più sereno possibile.

Passaporti e visti

Per poter visitare l’Argentina non occorre nessun visto ma, per soggiorni fino a 3 mesi,  basta essere in possesso di un passaporto con validità di almeno 6 mesi dalla data di ingresso.

E’ importante esibire, oltre al passaporto,  il biglietto di ritorno al proprio paese e una carta di credito internazionale che dimostri di possedere i fondi necessari per tutto il soggiorno.

Situazione sanitaria

La situazione medica e sanitaria dell’Argentina è accettabile soprattutto se si ricorre a strutture a pagamento. Per visitarla non è necessaria nessuna vaccinazione anche se, prima di partire, è bene consultare il proprio medico e stabilire quali precauzioni adottare, soprattutto se ci si reca nelle zone più a rischio.

E’ sempre bene, comunque, adottare le regole igienico-sanitarie più elementari, soprattutto nella stagione estiva quando il caldo facilita la trasmissione di malattie contagiose.

Come arrivare

La distanza che separa Roma da Buenos Aires è di circa 13 ore, ma questo non deve spaventarvi perché le compagnie aeree oramai sono attrezzatissime a far trascorrere, ai loro passeggeri, ore di viaggio in piena comodità e spensieratezza.

Numerose compagnie offrono scali diretti ma, se scegliete di affrontare una spesa meno importante, potete optare per voli che fanno scalo nelle maggiori capitali europee.

Il periodo migliore

Essendo l’Argentina uno dei territori più vasti al mondo, per forza di cose il suo clima è molto vario e definire bene quale sia il periodo migliore è abbastanza difficoltoso.

Cerchiamo allora di dividere l’Argentina in tre zone e valutare, per ognuna, quale sia il momento più opportuno per raggiungerla. La zona settentrionale è quella più calda ed il periodo migliore per visitarla è quello invernale che va da giugno a settembre. In questo periodo le temperature sono meno afose e le piogge non troppo abbondanti.

Per la zona centrale, il periodo migliore è quello autunnale e primaverile anche se, questa fascia, è quella che gode del clima migliore tutto l’anno, senza troppi eccessi.

La zona più a sud, invece, è quella più fredda e il periodo migliore per visitarla è quello che va da dicembre a marzo, quando l’estate australe è definitivamente arrivata.

Cosa portare in valigia

La prima cosa che consigliamo è quella di indossare abiti comodi e pratici decisamente adatti ad un’esperienza di questo tipo che vi porterà sicuramente a voler affrontare percorsi naturalistici senza paragoni.

Anche la visita delle grandi città richiede ore e ore di camminate per ammirare monumenti e musei davvero indimenticabili.

Se invece le vostre mete sono le zone costiere, allora largo a costumi e parei, ciabatte e larghi cappelli senza dimenticare qualche vestitino chic da indossare durante la movida notturna.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Chenozze.com è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons