Loading...

Viaggio di nozze in Birmania: tutto quello che c’è da sapere

birmaniaDecidere di visitare la Birmania durante il proprio viaggio di nozze significa scegliere un viaggio all’insegna della pace, della cultura e della storia.

Se scegliete questa meta sarete catapultati in un’altra dimensione, dove la visione della vita è decisamente diversa da quella a cui siamo abituati.

Questo sarà un percorso dove al primo posto metterete l’amore per il prossimo, per la vita semplice, lontana dal lusso sfrenato che regna in Occidente.

Unica nota dolente è che ci sono zone del paese a cui il governo vieta l’accesso per mancanza di collegamenti aerei.

Intraprendere questo tipo di viaggio significa lasciare a casa l’idea del lusso e delle comodità e partire invece con uno spirito di adattamento.

Visto di ingresso

Per visitare la Birmania è necessario essere in possesso del passaporto con validità di almeno sei mesi dopo la data di ingresso al paese.

Il visto è obbligatorio e deve essere richiesto all’Ambasciata di Roma ad un costo di 60 euro. Per richiederlo è necessario presentare un modulo compilato, 3 fototessere e la fotocopia del passaporto. Il tutto deve essere presentato almeno tre settimane prima della partenza.

Situazione sanitaria

Nonostante non sia obbligatorio alcun tipo di vaccinazione, qualcuna è decisamente raccomandata.

I turisti sono spesso soggetti a contrarre malattie trasmesse attraverso il cibo o l’acqua e per questo, prima di partire, è consigliabile provvedere al vaccino contro l’epatite A e B, la malaria e antitifica.

E’ davvero indicato, visto la difficoltosa reperibilità in loco, portare con sé medicinali di prima necessità come antinfiammatori, analgesici, disinfettanti e fermenti lattici.

E’ bene portare con sé anche prodotti antizanzare e repellenti per la puntura degli insetti.

In quale periodo partire

Il periodo migliore per visitare la Birmania è quello che va da novembre a marzo, dove il clima è abbastanza secco e dove non sono frequenti le classiche piogge torrenziali dei paesi del sud dell’Asia.

Evitate il periodo delle piogge che va da giugno a settembre dove, le numerosissime strade non asfaltate, rendono la circolazione abbastanza complicata.

Cibo

Il cibo della Birmania è decisamente ottimo, anche se molto povero. L’alimento principale è il riso che accompagna piatti di carne, pesce e verdure. Queste ultime sono cucinate in tante ricette diverse e sono decisamente molto gustose. In genere i birmani non mangiano carne di animali a quattro zampe, ma prediligono carne di pollo.

Molto influenzata da quella cinese, la cucina birmana offre pietanze ricche di spezie, di aglio e di cipolla.

E’ frequente trovare in ogni angolo di strada piccoli negozietti che preparano snack da consumare in strada a pochissimo prezzo. Per un pasto in Birmania, infatti, non spenderete più di 2 euro.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Chenozze.com è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons