Loading...

Banchetto e invitati a dieta, vegetariani, vegani: come comportarsi

dieta ospitiIl nostro mondo sta cambiando rapidamente e molte persone, nel caso in cui stessero seguendo una dieta, sarebbero pronte a rinunciare anche al pasto offerto nel banchetto di nozze.

Si tratta di un’evenienza sempre più comune, che vede spesso interi gruppetti all’interno di una cerimonia evitare di mangiare quello che viene servito.

Non sarà un bello spettacolo soprattutto per le nostre nonne, ma la verità è che ci sono moltissime persone che non vogliono sacrificare il loro credo alimentare e la loro dieta soltanto per un banchetto nuziale.

Chi sta organizzando però il matrimonio, può sicuramente prendere delle contromisure se la voglia fosse quella di far sentire a proprio agio tutti, ma proprio tutti gli invitati.

Regimi particolari: crudista e vegano

Se sappiamo che qualcuno degli ospiti è vegano, o magari crudista, possiamo organizzarci fondamentalmente in due modi:

  • Preparando tra le portate dell’antipasto a buffet qualche piatto che soddisfi queste restrizioni alimentari;
  • Inserendo nel menù qualche piatto, a livello di portata, simile.

Si tratta di una scelta sicuramente più impegnativa nel secondo caso, mentre nel primo caso sembra più che altro una scelta di buonsenso: chi preparerebbe infatti un banchetto senza alcun antipasto senza carne o pesce?

Per chi è a dieta e vuole mangiare poco

Questa non è una preoccupazione che dovrebbe interessare gli sposi. Non perché si tratti di una posizione illegittima, ma perché chi è dieta può regolarsi senza alcun tipo di problema e senza la necessità da parte degli sposi di preparare un menù a parte.

Preparare il menù con le calorie riportate

Potrebbe essere una buona idea, soprattutto se molti tra gli invitati sono a dieta, stampare a fianco di ogni singola portata il contenuto calorico e quello dei macronutrienti più importanti. Si tratta di un’idea che potrebbe aiutare moltissimo i vostri ospiti che sono a dieta e che, in fin dei conti, non costa davvero nulla.

Per il resto, non vi è assolutamente necessita per voi di organizzare menù paralleli, almeno in questo caso.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Chenozze.com è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons