Loading...

Come si dividono le spese del Matrimonio

soldi matrimonioL’organizzazione del matrimonio può creare più di qualche problema, soprattutto sotto il profilo economico. Si dovrà cercare di far collaborare, infatti, due famiglie che fino a quel momento non si conoscevano poi così bene, con regole per la divisione delle spese che non sono poi così nette.

Vediamo insieme qualche idea (tenendo conto anche della tradizione) per dividere le spese del matrimonio.

La tradizione

La tradizione ha elaborato, negli anni, regole piuttosto complesse che riguardano la divisione degli oneri della festa e del trasloco in una nuova casa.

Gli oneri della famiglia della sposa

Alla famiglia della sposa spetta pagare:

  • Le fedi, entrambe;
  • Eventualmente l’offerta per il sacerdote e per la chiesa;
  • Il corredo che sarà utilizzato nella casa dei nuovi sposi;
  • Il fotografo;
  • Le partecipazioni;
  • L’abito della sposa;
  • Confetti e bomboniere;
  • Il musicista;
  • La camera da letto nella nuova casa.

Si tratta di spese considerevoli, che venivano però controbilanciate in passato quando la famiglia dello sposo controbilanciava il tutto, e lo vediamo tra poco, pagando addirittura la casa.

Le spese a carico dello sposo

La famiglia dello sposo dovrà invece occuparsi di:

  • Il solitario per il fidanzamento;
  • L’abito dello sposo nella sua completezza;
  • La casa;
  • L’arredamento della stessa, fatta eccezione per la camera da letto che, come abbiamo visto in precedenza, sarà a carico della famiglia della sposa;
  • Il viaggio di nozze;
  • I fiori, compresi quelli a bouquet della sposa.

La crisi fa cambiare abitudini

In momenti di crisi, però, quando una delle due famiglie degli sposi potrebbe anche versare in condizioni economiche non perfettamente ok, queste regole possono sicuramente cambiare, e oltre a cercare di risparmiare qualcosa nel complesso, si può anche evitare di seguire la tradizione, magari dividendo tutto esattamente a metà, oppure chiedendo alla famiglia economicamente più abbiente di sopportare costi maggiori.

In genere l’accordo si trova, anche se partire parlando chiaramente delle proprie possibilità (e delle proprie impossibilità) è sicuramente necessario per mettere subito in chiaro la situazione.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Chenozze.com è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons